OGNUNO DI NOI CONTA

Il declino progressivo di funzioni cognitive come memoria, linguaggio, e attenzione, insieme alla concomitante riduzione dell’autonomia viene comunemente chiamato demenza. Si tratta di una sindrome che può essere causata da diverse malattie, compresa la malattia di Alzheimer. I sintomi della demenza si possono prevenire, in alcuni casi anche curare. Non esiste una terapia per la demenza, ma si può e si deve fare molto per occuparsi sia di chi ne soffre che di chi gli è accanto. La strategia cantonale ha lo scopo di ridurre l’impatto della demenza attraverso la concertazione delle iniziative e degli sforzi della società

L’Istituto di salute pubblica dell’USI (Facoltà di scienze biomediche) sta conducendo uno studio epidemiologico nella popolazione anziana in Ticino denominato SwissDEM.

Di cosa si tratta

SwissDEM è il primo studio epidemiologico sulla salute degli anziani in Ticino.

È uno studio di popolazione, condotto con la popolazione per la popolazione e fa parte della strategia cantonale sulle demenze*.

Lo studio si occuperà di tutte e tre le regioni linguistiche della Svizzera, raccogliendo dati in Ticino, Zurigo e Ginevra. Il nome “SwissDEM” combina la parola ‘Svizzera’ con la parola ‘dêmos’ (δῆμος ’la popolazione’, in greco antico), richiamando la parola demenza.

Supporto

SwissDEM è finanziato dal Fondo nazionale (SNSF 184794).

Lo studio è approvato dal comitato etico cantonale, e dai comitati etici dei cantoni di Zurigo, e Ginevra.

Chi siamo

Il Prof. Emiliano Albanese è il responsabile scientifico di SwissDEM.

Lo studio è condotto dall’Istituto di salute pubblica (IPH) dell’USI e dal Dipartimento della sanità e della socialità (DSS) del Cantone Ticino, in collaborazione con Pro Senectute, il Consiglio degli Anziani, e Alzheimer Ticino.

Scopo

SwissDEM serve a conoscere lo stato di salute degli anziani, e in particolare l’impatto della demenza sulle persone che ne sono affette, sui loro famigliari, e sulla comunità.

Funzionamento

La partecipazione consiste nel rispondere a una serie di domande sulla salute e nello svolgimento di alcuni test di memoria, linguaggio e orientamento. Alcune domande vengono rivolte anche a un famigliare o un/a amico/a di chi partecipa. L’intervista con il/la partecipante dura tra i 45 e i 60 minuti in media, quella con il famigliare circa 15 minuti.

Tutti i dati vengono raccolti da un/a intervistatore/rice su un apposito tablet, in modo totalmente confidenziale e protetto.

Partecipanti

Mille (1'000) partecipanti saranno estratti a sorte tra tutte le persone di età compresa tra i 65 e i 100 anni attualmente residenti in Ticino.

Le persone così selezionate riceveranno una lettera informativa dal Cantone, e saranno contattate da USI per concordare data e luogo di preferenza per l’intervista.

Date e tempi

La campagna di sensibilizzazione 100%SwissDEM partirà l'11 maggio 2020 con un canale Facebook e un sito Web.

Gli inviti ai partecipanti selezionati saranno inviati nel corso dei mesi successivi. Le prime interviste si svolgeranno a partire da settembre 2020.

Lo studio durerà circa 2 anni.

Benefici

  • Consentirà di conoscere lo stato di salute della popolazione ticinese sopra i 65 anni di età.
  • Darà informazioni preziose per sviluppare interventi, organizzare i servizi, e indirizzare le politiche e pratiche socio-sanitarie del nostro Cantone.
  • Contribuirà al miglioramento della qualità di vita delle persone residenti in Ticino.

Contatti

email swissdem(at)usi.ch

tel. 058 666 49 61