Le esperienze dei tre piloti di Berna, Bellinzona e Sierre riassunte in un unico manuale che illustra passo dopo passo come chiunque possa organizzare una «biblioteca vivente».

In collaborazione con l’Ufficio federale della sanità pubblica e Science et Cité, nella stagione 2018/19, Alzheimer Svizzera ha organizzato con successo l’iniziativa «biblioteca vivente» in tre regioni linguistiche e ha raccolto le varie esperienze in un manuale.

La «biblioteca vivente» è un evento pubblico in cui i partecipanti possono «prendere in prestito» veri e propri libri viventi – persone interessate in prima persona ed esperti del settore - per uno scambio personale di esperienze. Questo dialogo permette di fare domande e di conoscere la realtà di chi vive a contatto con la demenza. Un modo per far conoscere al grande pubblico la demenza e per combattere i pregiudizi nei confronti dei malati e dei loro familiari.

Il manuale è a disposizione gratuitamente in tedesco, francese e italiano.

Per ulteriori informazioni in merito al progetto: maya.ackermann(at)alz.ch