Molti familiari che curano persone affette da demenza sono comprensibilmente preoccupati nell’attuale situazione di crisi. Non è il deterioramento cognitivo dovuto all’Alzheimer o ad altre forme di demenza che aumenta il rischio di contrarre il Coronavirus, quanto piuttosto determinati comportamenti di persone affette da demenza legati alla malattia.


Alzheimer Svizzera raccomanda con urgenza di seguire le istruzioni dell’Ufficio federale della sanità pubblica (UFSP). Siccome la situazione si sta evolvendo rapidamente, troverete sempre informazioni aggiornate su ufsp-coronavirus.ch o anche chiamando la Infoline UFSP: +41 58 463 00 00, attiva tutti i giorni 24 ore su 24.

Attenzione: questo servizio non offre consulenza medica. A causa delle numerose richieste, potrebbero esserci tempi di attesa più lunghi.


Anche noi di Telefono Alzheimer siamo a vostra disposizione durante la pandemia di Coronavirus: 058 058 80 00

Contattateci per saperne di più sulle varie offerte di supporto per le persone affette da demenza e i loro familiari. Possiamo anche consigliarvi in situazioni difficili e informarvi su dove potete ottenere una consulenza medica personalizzata.

Di seguito abbiamo raccolto alcune informazioni e consigli che possono esservi utili per organizzare la vostra vita quotidiana durante la pandemia di Coronavirus.